agosto 3, 2016

LOVE IS IN THE HAIR

LOVE IS IN THE HAIR_CONTENUTI

Love is in the hair è un monologo brillante della durata di circa un'ora, dal ritmo serrato, che scandaglia l'universo femminile attraverso e storie di queste donne, interpretate da un‘unica attrice che racchiude in sé le loro vite, i loro demoni nei loro sogni.

Metti un parrucchiere in periferia dove si incontrano da anni sempre gli stessi personaggi. Metti 5 donne dai 25 ai 60 anni, diversissime tra loro, che inscenano ognuna la propria commedia. Metti un imprevisto che le blocca nel negozio tutta la notte, vedrà cadere ogni maschera: in un crescendo di colpi di scena le loro vere personalità si sveleranno, ci saranno colpi di scena e i pregiudizi cadranno come birilli, insieme forse anche a qualche extension.

«Voglio prenderci in giro. Tutti. Voglio raccontare quanta poca voglia abbiamo di conoscere le persone e di farci conoscere; di quanto vorremmo distruggere i cliché ma di come ne rimaniamo sempre vittime.» Laura Pozone


Di e con Laura Pozone
Regia di Marta Erica Arosio e Laura Pozone
Supervisione artistica Walter Leonardi


LAURA POZONE

Diplomata attrice alla Scuola Civica Paolo Grassi di Milano. Tra i suoi insegnanti, Massimo Navone, Ambra D'Amico, Kuniaki Ida, Luciano Mastellari, Marina Gorla, Maria Consagra, Maria Grazia Gregori, Luciana Melis, Maurizio Schmidt, Emanuele De Checchi, Silvia Girardi, Renata Molinari e Paolo Bigatto.

Tra i suoi spettacoli teatrali ci sono “Il Signor Rossi contro l’Impero del male” di e con Paolo Rossi, “L’italiana in Algeri” di Dario Fo, “Carnival Dream”, di Fabio Momo (in inglese, con repliche in Cina, Dubai e Libano), “Otto donne e un delitto” di S.G. Mendola, “Quattro donne e un matrimonio” di F. Banfo, “RiMIDIA lapocalisse” di A. Cendron, “Molière a sua insaputa” con Paolo Hendel, di Leo Muscato e “Apocalypse Wow!” di Compagnia Blusclint, “Palloncini-poteva essere scemo” di G. Scotti e “Pene d’amor perdute” di A. Mingarelli, “Come vi piace” di Leo Muscato produzione Teatro Stabile di Torino.

Collabora con il Terzo Segreto di Satira.

Attualmente è impegnata nella realizzazione di un nuovo monologo tratto dal romanzo “Dita di dama” di Chiara Ingrao di cui curerà anche l’adattamento teatrale.

Negli anni continua la formazione con laboratori tenuti da Emma Dante, Serena Sinigaglia, Cristina Pezzoli, Leo Muscato, Giovanni Veronesi, Roberto Traverso, Massimiliano Cividati.

PREMI

2009- PRIMO PREMIO, PREMIO DEL PUBBLICO E PREMIO GIURIA GIOVANI al concorso teatrale femminile La parola e il gesto (presidente di giuria Roberto Herlitzka)
2011- PREMIO DEL PUBBLICO e MENZIONE SPECIALE al concorso Salicedoro (presidente di giuria Corrado Accordino)
2013- PRIMO PREMIO al concorso Attori Doc (presidente di giuria Emilio Russo)

INFORMAZIONI GENERALI

Spazio minimo: 4x4 m
Genere: teatro d'attore
Durata: un’ora e 20 minuti circa
Montaggio: 2 ore
Smontaggio: 1 ora  

AUDIO

- Mixer audio con lettore cd e/o connettore mini-jack
- 2 casse frontali
- 1 spia su palco
- 1 microfono collarino (solo in caso di spazi molto ampi o all'aperto)
- caveria adeguata

LUCI

- 4 pc da 1 kw
- centralina 2  banchi 6 canali
- 1 dimmer da 6 canali
- caveria adeguata

NOTA IMPORTANTE

Questa scheda si riferisce a una condizione ottimale di rappresentazione, in uno spazio oscurabile e raccolto, attrezzato con americane. Lo spettacolo tuttavia si presta ad essere rappresentato anche in spazi non teatrali, dove si rende indispensabile solo l'apparato fonico.

Francesco Mattana - SaltinAria

"Signori, è ufficiale: è nata la nuova Bice Valori. Come a suo tempo un critico di Paese Sera ribattezzò Verdone «il nuovo Fregoli», io invece da par mio - pur coi mezzi ben più modesti di cui dispongo rispetto a quel signore - desidero valorizzare il più possibile Laura Pozone , giovane attrice che possiede una completa e lampante attitudine alla comicità."

Francesca Romana Lino - Rumorscena

"Canzonando Sartre, Proust, Pirandello, Strehler, la pubblicità e tutti i tic dei teatranti e i topoi della ricerca sociologica, Laura Pozone costruisce un meccanismo ad orologeria capace di far esplodere il pubblico in scoppi di ilarità, sì, ma anche in lampi di sinapsi capaci di accendere risate intelligenti. (...) Si ride – tanto – ma poi ci si ragiona."

Leggi la recensione completa

Francesco Annarumma - Milanoteatri

"Laura Pozone non ha bisogno di nient’altro che di se stessa e del suo talento per creare uno spettacolo completo drammaturgicamente: lei stessa interpreta tutti i personaggi di questa storia che si dimostra scritta e gestita come il miglior teatro di prosa contaminato con grazia e inimmaginabile senso artistico con il classico cabaret. (...) Laura punta il dito contro di noi ma è una carezza affettuosa e un invito a guardarci oltre i nostri pregiudizi e le nostre maschere: un invito ad amarci per come siamo, a ridere di noi con tranquillità e senza riserve, uno sguardo al rispetto per noi stessi e per gli altri. (...) La drammaturgia contamina il linguaggio teatrale con quello televisivo senza giudizio ma con presa di coscienza dell’evoluzione e della direzione innegabile che ha preso la nostra società. (...) Uno spettacolo da vedere, anche più di una volta."

Leggi la recensione completa

Liana Liezzi -Vivicentro.it

"Un’interpretazione eccellente che a tratti coinvolge il pubblico stesso, nella sala si sentono solo: la sua voce, risate e applausi. Una grande artista che riesce a rendere comici alcuni temi di vita quotidiana che affliggono il nostro Paese. (...)  Laura Pozone riesce ad entrare con comicità e leggerezza nei pensieri più intimi e segreti del pubblico, spingendolo ad immedesimarsi in almeno uno dei personaggi che interpreta."

Leggi la recensione completa

Mario Salvetti - Il baco di seta.org

"Con una straordinaria performance su un palcoscenico assolutamente spoglio ed essenziale, la Pozone ha saputo portare in scena, in assoluta e spericolata solitaria, tante delle nevrosi, delle passioni, delle paure e delle speranze che caratterizzano l’universo femminile."

Leggi la recensione completa

Gabriele Ottaviani - Convenzionali.wordpress.com

"Esilarante. Ironico e autoironico. Irriverente. Scritto bene e recitato meglio. Un allestimento che definire minimale è fargli un complimento, perché di fatto sulla scena non c’è nulla. Una poltrona, un telefono a forma di bocca e qualche altro utensile. Ma c’è un’attrice bella, giovane, bravissima, frizzante, coinvolgente, che gioca con la voce, i dialetti, gli effetti sonori e le identità dei personaggi. (...) Da vedere."

Leggi la recensione completa

Azzurra Scattarella - Temperamente

"La comicità scoppiettante del testo rende il monologo divertente e godibilissimo, mentre nelle protagoniste si riconoscono quegli stereotipi dell’universo femminile che tutti abbiamo incrociato almeno una volta nella vita.(...)  E qui è lo scatto in avanti fatto dalla Pozone, che riempe quelle caricature con la sua brillante vis attoriale, gigioneggiando senza esagerare. Strizza l’occhio al pubblico di tanto in tanto e condisce il tutto con un tocco di sensibilità – tutta femminile. Quasi un’ora e mezza che vola con la sua leggerezza e rasserena con il suo messaggio, che, tutto sommato, è allegro e positivo."

Leggi la recensione completa

Visita il nostro calendario
APARTE – ALI PER L’ARTE Società Cooperativa
Via A. Soffredini,77
20126 Milano | Tel e fax 02.9378014